Guida pratica sull'etichetta degli pneumatici - Etichettatura degli pneumatici: come confrontare le prestazioni?

Etichettatura degli pneumatici: come confrontare le prestazioni?

Etichettatura Pubblicato il 19/09/12 da Giorgia

Le lettere e i colori presenti sull’etichetta di uno pneumatico indicano il livello di performance in materia di consumo di carburante, frenata sul bagnato e rumorosità esterna. Ma di cosa si tratta esattamente? A cosa corrisponde la scala di valutazione utilizzata? Come valutare lo scarto tra due valutazioni? Ecco alcuni chiarimenti per decifrare le etichette degli pneumatici.

Etichettatura pneumatici: i criteri Diritti d'autore foto © : © Rezulteo

Efficienza energetica: contributo dello pneumatico al consumo di carburante e alle emissioni di CO2

Icona Efficienza energeticaDiritti d'autore foto © : Rezulteo
In un veicolo, gli pneumatici incidono per circa il 20% sul consumo di carburante. Viaggiando, gli pneumatici si deformano e disperdono energia, generando così una forza chiamata resistenza al rotolamento. Se tale forza è alta, il motore deve consumare più carburante per vincerla e maggiori saranno le emissioni di CO2.
L’etichetta indica la classe di resistenza al rotolamento in cui si colloca lo pneumatico. Tra uno pneumatico di classe A e uno di classe G la differenza è notevole.

• Consumo di carburante: la differenza tra la classe A e la classe G equivale a 0,5 l/100 km, cioè 80 litri di carburante all’anno (base 15.000 km/anno).

• Emissioni di CO2: la differenza tra la classe A e la classe G equivale a 12 g/km, cioè 0,18 tonnellate di CO2 all’anno. A titolo esemplificativo, il malus legato all’ecotassa scatta a partire da 141 g/km.

 

Scala dell’efficienza in termini di consumo di carburante per le autovetture

 

Coefficiente di resistenza al rotolamento (RR), in kg/t
Categoria dell'etichetta
RR ≤ 6,5A
6,6 ≤ RR ≤ 7,7B
7,8 ≤ RR ≤ 9C
Non utilizzato
D
9,1 ≤ RR ≤ 10,5E
10,6 ≤ RR ≤ 12F
RR ≥ 12,1G

 

 

Efficacia di frenata: prestazioni sul bagnato dello pneumatico

Icona efficacia frenata labellingDiritti d'autore foto © : All rights reserved

La frenata sul bagnato è un aspetto fondamentale della sicurezza. Essa costituisce il secondo criterio considerato nell’etichetta europea. Le misurazioni sono effettuate con un test eseguito nel rispetto di un protocollo esatto definito dal regolamento europeo (velocità, caratteristiche della pista di prova, altezza dell’acqua, temperatura, ecc.).

La valutazione è ottenuta dal confronto dei risultati del test con quelli ottenuti con uno pneumatico di riferimento. Anche qui, la differenza tra uno pneumatico di classe A e uno di classe F (la classe G non è utilizzata) è notevole.

• Frenata: la differenza tra la classe A e la classe G equivale a una distanza di 18 metri, pari alla lunghezza di 4 auto.

 

 

Scala di aderenza sul bagnato per autovetture


Coefficiente di aderenza (dove G è l'indice di riferimento)
Categoria dell'etichetta
1,55 ≤ GA
 1,40 ≤ G ≤ 1,54B
 1,25 ≤ G ≤ 1,39C
Non utilizzatoD
 1,10 ≤ G ≤ 1,24E
 G ≤ 1,09F
Non utilizzatoG

 

Efficacia acustica: rumorosità da rotolamento esterna dello pneumatico

 

icona nocività sonora labellingDiritti d'autore foto © : All rights reserved

Il rumore generato dal rotolamento dello pneumatico è un elemento che entra in considerazione nell’impatto ambientale, in particolare in città. Il risultato misurato in fase di test viene confrontato con un valore limite (questa norma sarà rivista al ribasso entro il 2016).

• Rumorosità esterna: la differenza di performance tra due classi di rumorosità corrisponde a 3 dB, ossia una diminuzione o un aumento di metà del livello acustico.

1 arco: buona performance. Il livello di rumorosità si colloca almeno 3 dB sotto la futura norma.

2 archi: performance giusta.
Il livello di rumorosità è conforme alla futura norma.

3 archi: performance mediocre.
Il livello di rumorosità è superiore al limite stabilito dalla futura norma ma inferiore al massimo attualmente consentito.

Dal 1 novembre 2014, gli pneumatici con valutazione G in efficienza energetica e valutazione F in frenata su suolo bagnato sono vietati alla vendita. Tuttavia, gli pneumatici prodotti prima del 1 novembre 2014 potranno essere venduti fino a 30 mesi successivi all'entrata in vigore della legislazione, vale a dire fino al 1 maggio 2017. Consultate il Regolamento (CE) Nº 661/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 13 luglio 2009, Capitolo III, Articolo 13, Paragrafo 5.