Guide pratiche per acquistare i propri pneumatici - UTQG/Treadwear: a cosa serve?

UTQG/Treadwear: a cosa serve?

Acquista il meglio per i tuoi pneumatici Giuliano

L’UTQG è un indicatore di qualità degli pneumatici. Uno standard vigente sul mercato americano che tuttavia presenta alcuni limiti. Vediamo a cosa serve e perché non è sufficiente per valutare uno pneumatico.

UTQG fianco pneumatico UTQG, tre parametri di valutazione degli pneumatici - Diritti d'autore foto © : Yokohama

L’UTQG (Uniform Tire Quality Grading) è un indicatore obbligatorio per la commercializzazione degli pneumatici sul mercato americano, pensato per guidare il consumatore nella fase di acquisto. Inizialmente il governo americano controllava il dispositivo, oggi i valori annunciati sono puramente dichiarativi. Ciò significa che è sempre possibile utilizzarli ma essenzialmente per confrontare pneumatici di uno stesso produttore (ad esempio, due pneumatici del marchio Dunlop) e non pneumatici di diversi produttori (ad esempio, uno pneumatico Michelin vs uno pneumatico Continental). Infatti, ogni produttore adotta propri criteri di valutazione. 

L’UTQG comprende tre parametri di valutazione delle prestazioni di uno pneumatico: 

Informazioni pneumatici UTQGDiritti d'autore foto © : Cooper

Treadwear

L’indice di Treadwear corrisponde alla velocità di usura dello pneumatico con valori compresi tra 60 e 700 per scaglioni di 20. Ad esempio, uno pneumatico con un treadwear di 100 avrà una velocità di usura doppia rispetto a uno pneumatico con treadwear pari a 200. Ciò significa che più alto è l’indice, più lunga è la durata della gomma.

 

Trazione

La trazione è la capacità della gomma di frenare su rettilineo bagnato. Il rating va da AA (migliore valutazione) a C.

 

Temperatura

L’indice di temperatura esprime il livello di resistenza al calore di uno pneumatico e la sua capacità di disperdere il calore prodotto nei test di simulazione. La valutazione avviene secondo una scala che va da A (migliore valutazione) a C, dove C rappresenta il minimo previsto dalle norme attuali per la commercializzazione sul mercato americano. 

 

In conclusione, questi valori non hanno valenza assoluta non possono in alcun modo sostituirsi all’etichettatura e soprattutto ai risultati dei test che sono i soli in grado di offrire reali valutazioni delle prestazioni di uno pneumatico.