Ideazione e produzione degli pneumatici - Come saranno gli pneumatici del futuro?

Come saranno gli pneumatici del futuro?

Pneumatici e tecnologia Giuliano

In futuro gli pneumatici non esisteranno più, poiché l’aria sarà sostituita da tecnologie e materiali innovativi. La ruota integrerà non solo le funzioni di marcia e frenata, ma anche quelle di trazione e sospensione. Uno sguardo ai laboratori Michelin.

Michelin Active Wheel Michelin Active Wheel, la tecnologia di un motore in uno pneumatico! - Diritti d'autore foto © : All rights reserved

La ricerca è un dipartimento fondamentale per tutti i grandi produttori. I centri di R&S assorbono una quota non trascurabile di investimenti (fino al 4% del fatturato).

Le piste di ricerca seguite sono tante. Eccone alcune sviluppate da Michelin, numero 1 mondiale nel settore pneumatici con Bridgestone, che potrebbero arrivare sul mercato entro una decina d’anni.

 

Michelin Airless

Si tratta di pneumatici senz’aria, che dunque non possono forarsi e non richiedono alcuna manutenzione. Sono pneumatici a struttura radiale, realizzati in materiali compositi e progettati per durare quanto un veicolo. Alla struttura viene applicato un battistrada in gomma. Quando il battistrada è usurato, basta rigenerarlo.

 

Michelin Tweel

Il concept Michelin Tweel, acronimo composto da Tire (pneumatico) e Wheel (ruota), esplora l’integrazione tra pneumatico e ruota. Senz’aria e rigenerabile come l’Airless, è costituito da un battistrada in gomma, collegato al mozzo da raggi flessibili. I raggi flessibili collegati alla ruota, si deformano per assorbire gli urti e poi tornano a raddrizzarsi. L’effetto ammortizzante tradizionalmente garantito dall’aria viene qui ad essere assolto dai raggi ad alta flessibilità.

 

Michelin Active Wheel

È la trovata tecnologica più spettacolare. Questa ruota integra le principali funzioni di un veicolo: trazione, sospensione, frenata e marcia. Dotata di un potente motore elettrico e di un sistema di sospensioni attive e di frenata, questa ruota è progettata per essere integrata in veicoli elettrici funzionanti a batteria o pila a combustibile. Con ruote di questo tipo, il veicolo non avrà più né il cambio, né la frizione, né il cardano, né la barra antirollio, né l’albero di trasmissione.

 

Fonti: sito Michelin