Legislazione sul montaggio e l'utilizzo degli pneumatici - La normativa sugli pneumatici invernali in Italia

La normativa sugli pneumatici invernali in Italia

Legislazione Pubblicato il 15/10/13 da Giuliano

Quando la temperatura inizia a scendere, è il momento di pensare a montare le gomme invernali. Prima del grande freddo, ecco un breve riepilogo degli obblighi esistenti in Italia in materia di equipaggiamento invernale per i veicoli.

Normativa pneumatici invernali Italia Da novembre ad aprile, su alcuni tratti stradali è obbligatorio circolare con pneumatici invernali o catene a bordo - Diritti d'autore foto © : iStockphoto.com/rezulteo.com

Dal 2010, l’obbligo di equipaggiamento invernale su alcuni tratti della rete stradale è di competenza delle autorità locali o delle società autostradali. Senza dover conoscere tutte le ordinanze provinciali e comunali d’Italia, per non incorrere in sanzioni è meglio equipaggiare il proprio veicolo con pneumatici invernali a partire dal mese di novembre e/o avere catene da neve a bordo.

 

Ogni inverno è la stessa storia. Come si fa a sapere se l’itinerario previsto comprende tratti stradali in cui vige l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo? L’unico modo sicuro è consultare le ordinanze delle province e dei comuni attraversati. Infatti, dal 2010, la legge consente ai responsabili amministrativi della rete stradale (autorità locali o società autostradali) il diritto di disciplinare la circolazione invernale. Spetta a tali autorità stabilire i tratti stradali in cui è obbligatorio circolare con pneumatici invernali o catene a bordo e il periodo di vigenza dell’obbligo. Dal 2013, una direttiva del ministero dei Trasporti ha cercato di armonizzare le normative locali per evitare situazioni di caos in caso di precipitazioni nevose, in particolare trasferendo tali competenze ai prefetti e stabilendo un periodo invernale di riferimento (dal 15 novembre al 15 aprile).

 

Attenzione : gli pneumatici invernali o M+S con indice di velocità inferiore a quanto riportato sul libretto di circolazione fino a Q sono vietati dal 15 maggio al 15 ottobre.

 

 

Cosa s’intende per equipaggiamento invernale?

Come indicato sui cartelli stradali, la legge prevede l’obbligo di circolare in alcune strade con pneumatici invernali o catene da neve a bordo.

 

Quali sanzioni sono previste?

In caso d’infrazione, si rischia la multa. L’importo è stabilito dai responsabili della rete stradale e precisato nell’ordinanza (da 80 a più di 300 euro a seconda dei casi).

 

Come consultare le ordinanze?

Attualmente, il modo più pratico per consultare le ordinanze emesse dalle varie autorità è quello di recarsi sul sito Pneumatici Sotto Controllo, pubblicato dalle federazioni professionali Assogomma e Federpneus. Dal sito possono essere scaricate le ordinanze delle province e dei comuni e quelle delle società autostradali.

 

E per quanto riguarda gli pneumatici chiodati?

Gli pneumatici chiodati restano autorizzati in Italia dal 15 novembre al 15 marzo, a condizione che i chiodi non sporgano più di 1,5 mm. La velocità massima consentita è di 90 km/h (120 km/h in autostrada). Inoltre, per ragioni di sicurezza stradale, i veicoli che montano pneumatici chiodati devono obbligatoriamente applicare bavette paraspruzzi posteriori.

 

Il consiglio di Rezulteo

Per evitare di incorrere in sanzioni o ritrovarsi in brutte situazioni, il modo più semplice è equipaggiare il proprio veicolo con pneumatici invernali e/o avere catene a bordo a partire dal mese di novembre.