Il montaggio degli pneumatici di primo equipaggiamento su un veicolo - Il Pilot Sport Cup 2 di Michelin equipaggia in esclusiva la SLS AMG Coupé Black Series

Il Pilot Sport Cup 2 di Michelin equipaggia in esclusiva la SLS AMG Coupé Black Series

Primo equipaggiamento Pubblicato il 26/04/13 da Giuliano

Michelin ha presentato in anteprima al salone dell’automobile di Ginevra il suo nuovo pneumatico supersportivo: il Pilot Sport Cup 2. Esso andrà ad equipaggiare in esclusiva la magnifica Mercedes-Benz SLS AMG Coupé Black Series. Questo pneumatico ultra high performance è il frutto di una stretta collaborazione tra Michelin e il preparatore AMG.

Mercedes SLS AMG Coupé Black Series Mercedes SLS AMG Coupé Black Series - Diritti d'autore foto © : Mercedes-Benz AMG

AMG ha imposto criteri rigorosi

Mercedes-AMG
 voleva uno pneumatico all’altezza delle prestazioni del suo nuovo SLS Coupé Black Series. Il disciplinare di produzione era molto esigente. Per essere omologato, lo pneumatico doveva presentare le seguenti caratteristiche:

  • Efficacia costante: sia all’inizio della sessione in circuito, quindi con pneumatici più freddi, sia alla fine con pneumatici più caldi;
  • Tempi di risposta molto rapidi: la reattività dello pneumatico è stata ottimizzata in modo da sfruttare tutta la sportività del motore e del telaio;
  • Massima aderenza: i limiti di aderenza sono spinti al massimo, per ridurre i tempi sul giro;
  • Buona resistenza al riscaldamento: una condizione necessaria per garantire prestazioni elevate e costanti a ogni giro;
  • Aderenza, equilibrio e stabilità sul bagnato: per una guida impeccabile, anche in condizioni meteo avverse.

Per ottenere il meglio, i team del Centro Tecnologico Michelin e gli ingegneri della casa di Stoccarda hanno lavorato a stretto contatto per diversi mesi. Per arrivare al giusto compromesso di prestazioni è stato necessario realizzare più di 100 sessioni di test dinamici su pista, 1800 pneumatici prototipo e serie speciali e 800 pneumatici di pre-serie… Michelin ha onorato il suo contratto: il Pilot Sport Cup 2 equipaggia in esclusiva la Mercedes-Benz SLS AMG Coupé Black Series.

SLS AMG Coupé Black Series: le prestazioni di una GT3 da strada 

Manifesto della Mercedes SLS AMG Coupé Black SeriesDiritti d'autore foto © : Mercedes-Benz AMG

È l’ultima versione della SLS AMG. Più leggera di 70 kg (1550 kg) e più potente di 60 CV (il motore V8 da 6,3 litri sviluppa 631 CV), il rapporto peso/potenza scende a 2,45 kg/CV e ciò le permette di passare da 0 a 100 km/h in appena 3,6 secondi e raggiungere la velocità massima di 315 km/h. Per contenere questa mostruosa potenza, la Mercedes SLS AMG Black Series è stata dotata di uno speciale sistema di trasmissione, un impianto frenante composito in ceramica, cerchi forgiati in lega leggera, un differenziale a slittamento limitato e un cambio a doppia frizione ottimizzati.


Tecnologie d’avanguardia provenienti dal mondo della competizione

 
Dal punto di vista tecnico, Michelin ha attinto alla sua esperienza nel mondo della competizione.

Battistrada. Il Pilot Sport Cup 2 utilizza la tecnologia Bi-Compound, che consiste nell’impiegare due mescole di qualità differente nel battistrada. La gomma utilizzata nella parte esterna è costituita da un elastomero con elevata massa molecolare, che assicura un’eccezionale aderenza sull’asciutto, in fase di appoggio in curva. La gomma utilizzata nella parte interna è costituita invece da un elastomero più rigido, che consente un’elevata guidabilità e precisione di guida. 


Profilo della Mercedes SLSDiritti d'autore foto © : Mercedes-Benz AMG

Cintura. Il Pilot Sport Cup 2 possiede una cintura in aramide, fibra ad alta densità, caratterizzata da un’elevata resistenza alla trazione. L’avvolgimento è molto stretto e serra letteralmente l’architettura in una cintura inestensibile. L’effetto dovuto alla forza centrifuga, in particolare a velocità elevata, è così perfettamente controllato e di conseguenza l’impronta al suolo rimane costante.

Contatto al suolo. Michelin ha perfezionato la tecnologia Variable Contact Patch, già utilizzata sul Pilot Super Sport, per ottimizzare la pressione a terra esercitata dallo pneumatico. Risultato: sempre più gomma a contatto con il suolo in fase di appoggio in curva, in particolare nelle curve strette, e quindi sempre più aderenza.

Zona bassa. Più larga del 10% rispetto a quella di uno pneumatico sportivo tradizionale, la zona bassa è stata rinforzata con una mescola di gomma ad alto modulo per aumentare la rigidità trasversale dello pneumatico e conferirgli quindi una sportività e una precisione di guida eccezionali.

Estetica. Per offrire un aspetto seducente al proprio pneumatico ultra high performance, Michelin ha adottato un processo specifico nella fabbricazione degli stampi (Velvet Technology), che dona ai fianchi un effetto velluto.