Eventi organizzati dai produttori di pneumatici - Bridgestone Potenza Adrenalin RE002: la prova sul circuito di Ascari

Bridgestone Potenza Adrenalin RE002: la prova sul circuito di Ascari

Produttori Pubblicato il 26/04/13 da Giuliano

Bridgestone ci ha invitato al circuito andaluso di Ascari per testare l’Adrenalin RE002, il suo nuovo pneumatico sportivo per city car e auto compatte. La prova si è svolta sotto una pioggia diluviana e così abbiamo potuto valutare le qualità di questo pneumatico in condizioni veramente difficili.

La prova sul circuito di Ascari La prova sul circuito di Ascari - Diritti d'autore foto © : Bridgestone

Inizialmente, il programma era di provare l’Adrenalin RE002 in svariate situazioni. Ma le condizioni meteo hanno voluto diversamente e ci siamo dovuti accontentare delle prove sul bagnato: guida su circuito, slalom e test comparativo. Tuttavia, nella sfortuna siamo stati fortunati, perché abbiamo potuto testare lo pneumatico in condizioni davvero difficili.

 

Guida sul bagnato: una sensazione di sicurezza e controllo

Per testare il comportamento dell’Adrenalin RE002, Bridgestone ha messo a nostra disposizione un’Audi A3 TFSI e ci ha riservato l’anello nord del circuito di Ascari, il Nürburgring. In un susseguirsi di salite, discese e curve (Sebring, Pif Paf, Spa, Petit Eau Rouge, …), il Nürburgring è la parte più tecnica del circuito, che richiede notevoli capacità di pilotaggio, soprattutto quando la pista è bagnata.

Nonostante le condizioni meteo, la dimostrazione è stata eloquente. L’adattamento tra questo pneumatico e l’Audi A3 è perfetto. Oltre a una sensazione di sicurezza e controllo, l’Adrenalin RE002 si rivela preciso e reattivo. Le tecnologie impiegate per accrescere il piacere di guida funzionano molto bene sul bagnato. Inoltre, fatto importante per la guida di tutti i giorni, l’Adrenalin RE002 è particolarmente stabile in frenata e superlativo nei cambi di appoggio.

 

La gincana: test comparativo con il Turanza T001

Volkswagen Golf 7 su pista bagnataDiritti d'autore foto © : Bridgestone

Una pista bagnata, uno slalom, un’area di frenata: condizioni ideali per valutare le capacità di evacuazione dell’acqua di uno pneumatico. Per questa esercitazione, Bridgestone ci ha invitato a confrontare le prestazioni del Potenza Adrenalin RE002 con quelle del Turanza T001, pneumatico di punta della gamma Touring.

La prova inizia su una VW Golf 7 equipaggiata con i Turanza T001. Lo pneumatico se la cava bene. L’unico appunto: una leggera tendenza al sottosterzo (avantreno che si alleggerisce) nella curva più veloce del percorso.

In tali condizioni, l’Adrenalin RE002 non risulta più performante del T001: i tempi su un giro di pista sono pressoché uguali. Invece, l’Adrenalin fa la differenza nelle impressioni di guida: le sequenze di curve sono più fluide e le sensazioni migliori.

Insomma, dal punto di vista della sicurezza, il confronto si conclude in parità. Ma a livello di piacere di guida, l’Adrenalin RE002 vince per KO tecnico.

 

Conferma del potenziale: 

Demo di aderenza su Audi TTDiritti d'autore foto © : Bridgestone

 

Tutte le foto

su Flickr 

Per valutare pienamente le prestazioni dell’Adrenalin RE002, Bridgestone ci ha invitato a salire in alcune Audi TT a fianco di piloti professionisti. Spingendo i limiti al massimo, i piloti ci hanno permesso, ciascuno col proprio stile, di valutare il potenziale di aderenza dello pneumatico. Una dimostrazione accompagnata da spiegazioni tecniche sui punti sensibili del circuito. Il pilotaggio canonico e volutamente caricaturale in alcune situazioni ha evidenziato la neutralità del comportamento offerto dall’Adrenalin RE002 e la sua grande progressività.

 

Scoperta del circuito di Ascari a bordo di una Radical SR3

Bridgestone ci ha mostrato l’intero circuito di Ascari a bordo di una Radical SR3, una vera e propria auto da corsa con una potenza di 220 cavalli per un peso di 540 chili. Tutti a bordo per un giro di pista!

 

Leggi anche:
>> Bridgestone Potenza Adrenalin RE002: pneumatico sportivo per city car e auto compatte