Eventi organizzati dai produttori di pneumatici - ContiSafetyDays 2013: una giornata su pista per testare la gamma 5 di Continental

ContiSafetyDays 2013: una giornata su pista per testare la gamma 5 di Continental

Produttori Pubblicato il 22/08/13 da Giuliano

Come ogni anno, Continental ha invitato gli esperti del settore a testare i suoi ultimi pneumatici. Nello specifico la gamma 5, costituita dagli pneumatici ContiEcoContact 5, ContiPremiumContact 5 e ContiSportContact 5. La prova si è svolta nella regione parigina, presso il circuito di Mortefontaine. In programma per questa 5a edizione dei ContiSafetyDays, quattro laboratori dedicati alla sicurezza: pressione delle gomme, frenata su asciutto e bagnato, guida e percorso 4x4.

ContiSafetyDays 2013 giornata circuito Evento ContiSafetyDays, appuntamento fisso per gli esperti di pneumatici - Diritti d'autore foto © : Continental

Per il marchio Continental, i ContiSafetyDays sono diventati un’immancabile occasione di appuntamento con gli esperti del settore. Per il produttore, questa giornata di prove su pista è l’occasione per mostrare i suoi nuovi pneumatici e i progressi tecnologici realizzati e sensibilizzare giornalisti e blogger specializzati sulle tematiche della sicurezza automobilistica.

Quest’anno, Continental ci ha invitati nella regione parigina, presso il circuito di Mortefontaine per testare la nuova gamma 5, costituita dagli pneumatici ContiEcoContact 5, ContiPremiumContact 5 e ContiSportContact 5. Per evidenziare le prestazioni dei propri pneumatici, il produttore ha organizzato quattro laboratori sulle seguenti tematiche: pressione delle gomme, frenata su asciutto e bagnato, guida e percorso 4x4.

Laboratorio pressione 

Veicolo: BMW 125i 

Pneumatici: ContiPremiumContact 5 

 

ContiSafetyDays 2013 laboratorio pressioneDiritti d'autore foto © : Continental

Per dimostrare l’importanza di viaggiare sempre con pneumatici correttamente gonfiati, l’istruttore ci ha chiesto di seguire alla velocità costante di 40 km/h il tracciato di un cerchio sull’asfalto.

>> Pneumatici correttamente gonfiati: una volta trovato il giusto angolo di sterzata, la traiettoria del veicolo ha seguito quella del cerchio tracciato a terra.

>> Pneumatici sotto gonfiati di 0,5 bar: per mantenere la giusta traiettoria, è stato necessario correggere costantemente la direzione dello sterzo.

 

Laboratorio frenata

Veicolo: Clio IV RS

Pneumatici: ContiSportContact 5 

ContiSafetyDays 2013 laboratorio frenataDiritti d'autore foto © : Continental

Dapprima abbiamo effettuato il test di frenata sul bagnato. Il ContiSportContact 5 si è dimostrato reattivo e molto affidabile. Cogliamo l’occasione per ricordare che alla velocità di 90 km/h lo spazio di arresto di uno pneumatico classificato A per quanto riguarda il criterio della frenata sul bagnato (secondo l’etichettatura europea) è in media 6 metri più corto rispetto a uno pneumatico classificato B.

Poi siamo passati a uno speciale allestimento che permette di ricreare una situazione di frenata d’emergenza. Lanciati a quasi 90 km/h, si giunge davanti a un incrocio dove un segnale visivo indica all’ultimo momento se bisogna girare a destra o a sinistra. Il risultato è stato eloquente: sono bastati pochi metri per frenare e aggirare l’ostacolo con maneggevolezza e precisione.

 

Laboratorio guida

Lasciamo la Clio IV RS per due veicoli dal temperamento opposto: un’auto da corsa (Caterham R300) e un’auto elettrica (Volvo C30).

Veicolo: Caterham R300

Pneumatici: ContiPremiumContact 5

Conti Safety Days 2013 laboratorio guidaDiritti d'autore foto © : Continental

La Caterham R300 è un bolide da circuito, privo di sistemi elettronici di assistenza alla guida e alla frenata, perfetto per testare le prestazioni intrinseche di uno pneumatico! Anche a velocità elevata, la Caterham appare reattiva e precisa sia in curva che nei cambi di direzione. I ContiPremiumContact 5 rivelano tutto il loro potenziale.

 



 

Veicolo: Volvo C30 elettrica

Pneumatici: ContiEcoContact 5 

Dopo questo test sportivo, abbiamo proseguito il laboratorio di guida con un veicolo elettrico, una Volvo C30 equipaggiata con pneumatici ContiEcoContact 5. Inutile dire che dopo la roboante Caterham, il cambiamento è stato più che radicale. Il veicolo 100% elettrico è infatti silenziosissimo, la rumorosità da rotolamento è stata davvero ridotta al minimo. 

 

Laboratorio 4x4

Per questo laboratorio, abbiamo avuto a disposizione due SUV (Hyundai ix35 e Hyundai Santa Fe) e un 4x4 (Isuzu D-Max).

Veicolo: Hyundai ix35 

Pneumatici: ContiPremiumContact 5

ContiSafetyDays 2013 laboratorio 4x4Diritti d'autore foto © : Continental

Equipaggiata con pneumatici stradali, lo Hyundai ix35 manca ovviamente di grip e trazione appena il terreno diventa un po’ difficile. Scopo della prova era innanzitutto mostrare la convenienza ad equipaggiare questo tipo di veicoli con pneumatici adatti per chi ama avventurarsi oltre le strade asfaltate.

 

Veicolo: Hyundai Santa Fe

Pneumatici: ContiCrossContact LX 

Invece, il Santa Fe equipaggiato con pneumatici off-road (ContiCrossContact LX) ha superato gli ostacoli con disinvoltura e ha dimostrato un grip eccellente sia su fango che su pietrisco.

 

Veicolo: Isuzu D-Max 

Pneumatici: ContiCrossContact AT 

Infine siamo passati alle cose serie con l’Isuzu D-Max equipaggiato con pneumatici ContiCrossContact AT (vincitore del rally delle Gazzelle). Ci siamo confrontati con forti pendenze, tratti sopraelevati, rocce da superare… Lo pneumatico si è dimostrato sicuro e all’altezza delle sue funzioni. Il grip garantisce una buona stabilità nelle pendenze e su superfici di ogni tipo (sassi, fango, ghiaia…). Robusto e versatile, questo pneumatico assorbe bene le sollecitazioni e supera gli ostacoli senza sforzo.