Eventi organizzati dai produttori di pneumatici - Goodyear BH03: arriva lo pneumatico che genera elettricità

Goodyear BH03: arriva lo pneumatico che genera elettricità

Produttori Pubblicato il 17/03/15 da Alexandre Lenoir

BH03 è il primo pneumatico concept di Goodyear capace di convertire in elettricità le deformazioni subite dagli pneumatici durante la marcia.

Goodyear concept BH03 Il prototipo BH03 di Goodyear si propone inoltre di trasformare in elettricità l'energia solare assorbita dalla ruota a veicolo fermo - Diritti d'autore foto © : rezulteo

Come aumentare l’autonomia dei veicoli elettrici senza sovraccaricarli di batterie? A questa ricorrente domanda, il produttore Goodyear risponde con un prototipo di pneumatico rivoluzionario. E se una parte dell’energia necessaria ad alimentare il veicolo provenisse dagli pneumatici?

Goodyear e il suo nuovo concept BH03Diritti d'autore foto © : rezulteo
Al Salone dell’automobile di Ginevra 2015, Goodyear ha presentato un prototipo di pneumatico capace di generare energia elettrica. Durante la marcia, il concept BH03 trasforma in energia elettrica la pressione generata dall’attrito della struttura grazie all’azione di un materiale piezoelettrico. A veicolo fermo, il calore dell’energia solare assorbito dal nero della ruota in materiale termoelettrico può a sua volta essere trasformato in elettricità.  

Questo pneumatico progettato nei laboratori lussemburghesi presenta d’altro canto altre interessanti soluzioni. La struttura interna dello pneumatico è costituita da una rete tridimensionale in grado di supportare il peso del veicolo in caso di foratura. Il battistrada è inoltre dotato di una scanalatura destinata a prevenire l’aquaplaning e di una tecnologia capace di assorbire buona parte della rumorosità di marcia. Anche se il concept BH03 non è destinato alla commercializzazione, afferma Jean-Pierre Jeusette, Direttore Generale del Centro di Innovazione e Ricerca Goodyear in Lussemburgo, “siamo convinti che questo pneumatico sarà fonte d’ispirazione e che le scoperte scientifiche ad esso collegate avranno possibilità di sviluppo future”.