Eventi organizzati dai produttori di pneumatici - Goodyear Eagle-360: quando la finzione diventa realtà

Goodyear Eagle-360: quando la finzione diventa realtà

Produttori Pubblicato il 08/03/16 da Alexandre Lenoir

Al Salone di Ginevra 2016, Goodyear ha presentato il suo Eagle-360. Questo pneumatico sferico, che sembra uscito da un film di fantascienza, rappresenta per il marchio Goodyear l’idea di pneumatico futuro per veicoli a guida autonoma.

Eagle-360, il nuovo pneumatico sferico di Goodyear Presentazione al Salone di Ginevra 2016 del nuovo pneumatico Goodyear per veicoli a guida autonoma: l’Eagle-360 - Diritti d'autore foto © : Goodyear 2016

Nel 2004, l’incredibile concept car RSQ realizzata da Audi per Will Smith nel film iRobot aveva fatto colpo sul pubblico, in particolare per le ruote sferiche che la equipaggiavano. Si trattava di un’avveniristica concept car a guida autonoma. Dodici anni dopo, il produttore Goodyear presenta il suo Eagle-360 al Salone di Ginevra.

Con questo pneumatico sferico, Goodyear esprime il suo concetto di pneumatico futuro per veicoli a guida autonoma. Pensato per ovviare alle numerose problematiche correlate ai veicoli a guida autonoma, la forma sferica di questo pneumatico non è solo un esercizio di stile.

Innanzitutto la forma sferica permetterà all’auto di muoversi in qualsiasi direzione. Anche la sicurezza aumenta sensibilmente con correzioni di traiettoria ideali su ciascuna ruota e una tenuta di strada oggi inimmaginabile.

Il battistrada, a sua volta, potrà essere personalizzato creando l’opzione ideale in base alla zona di residenza dell’automobilista. Esso riproduce il disegno di un corallo, con tasselli e scanalature che contribuiscono ad assicurare un’area di contatto sicura. Il fondo delle scanalature ha le stesse caratteristiche della spugna naturale, che si indurisce quando è asciutta e si ammorbidisce quando è bagnata, per offrire adeguate prestazioni di guida anche in caso di pioggia e una buona resistenza all’aquaplaning.

Resta il problema di come collegare il veicolo alle ruote, non potendosi utilizzare il tradizionale asse su pneumatici a sfera piena. Al riguardo Goodyear immagina gli Eagle-360 collegati all’auto attraverso la levitazione magnetica, una realtà già applicata per alcuni treni ad alta velocità e che ha inoltre il vantaggio di favorire il comfort dei passeggeri a bordo.