Nuovi pneumatici: tutte le novità prodotto dei produttori di pneumatici - Michelin Latitude Alpin 2: la tecnologia

Michelin Latitude Alpin 2: la tecnologia

Nuovi pneumatici Pubblicato il 29/03/12 da Giuliano

Il Michelin Latitude Alpin 2 beneficia delle stesse innovazioni del Pilot Alpin 4. Come quest’ultimo, utilizza il sistema Ridge-n-Flex, che combina un battistrada fortemente intagliato (lamelle autobloccanti StabiliGrip) e una mescola elastica anche a basse temperature (Helio Compound 3G).

Michelin Latitude Alpin 2 Diritti d'autore foto © : Michelin

75% di lamelle in più
Il disegno del battistrada gioca un ruolo decisivo nelle prestazioni di uno pneumatico invernale. Il battistrada del Latitude Alpin è stato sviluppato specificatamente per ottimizzare la trazione e la frenata su neve e ghiaccio. Così, rispetto al predecessore, il numero di spigoli aumenta del 40% e il numero di lamelle del 75%.

Altro punto di forza del nuovo Latitude Alpin: le lamelle Stabiligrip. Concepite in 3 dimensioni, hanno la particolarità di essere più profonde rispetto alle lamelle classiche e sono disposte ad angoli variabili. L’obiettivo è offrire una trazione ottimale indipendentemente dall’angolo di sterzata del volante. Le lamelle StabiliGrip consentono inoltre di rompere il velo d’acqua e apportano rigidità ai tasselli del battistrada.

Infine, la nervatura centrale continua consente un trasferimento ottimale della coppia nei SUV potenti.

 

La mescola Helio Compound 3G
La qualità della mescola incide notevolmente nelle prestazioni di uno pneumatico invernale. Tali prestazioni saranno tanto più elevate quanto più la mescola si manterrà elastica alle basse temperature. Per ottenere questo risultato, Michelin ha sviluppato una mescola a base di silice e olio di girasole, denominata Helio Compound 3G.

Leggi anche