Pneumatici sportivi e ad elevate prestazioni, pneumatici e competizione - Gli pneumatici semislick: a metà strada tra l’amatoriale e la competizione

Gli pneumatici semislick: a metà strada tra l’amatoriale e la competizione

Sport Pubblicato il 02/08/11 da Giuliano

Offerto in varie qualità di gomma, lo pneumatico semislick è adatto alla guida su pista ma resta omologato per la strada. Svantaggio: offre prestazioni mediocri su fondo umido.

Pneumatici semi slick Diritti d'autore foto © : Jean-Guillaume Thyere

Utilizzato in competizione, soprattutto nei rally e nelle cronoscalate, lo pneumatico semislick è adatto anche al pilotaggio amatoriale su pista. Esso è composto di una gomma speciale e il battistrada presenta meno scanalature rispetto a uno pneumatico stradale sportivo. L’obiettivo è favorire l’aderenza aumentando la superficie di contatto della gomma con l’asfalto. Nonostante queste caratteristiche, resta omologato per la strada.

La gomma dello pneumatico semislick è stata appositamente concepita per condizioni di guida estreme.

  • L’aderenza favorisce la stabilità e la velocità di passaggio in curva.
  • Le distanze di arresto sono ridotte.
  • Lo pneumatico tiene bene il ritmo di gara nel tempo.
  • I fianchi rigidi evitano che lo pneumatico si deformi troppo nei cambi di appoggio.

Limite dello pneumatico semislick: la pioggia. Avendo un numero ridotto di scanalature, ha difficoltà ad evacuare l’acqua e perde colpi su fondo umido.

I vari tipi di gomme

Gli pneumatici semislick sono disponibili a mescola supermorbida, morbida e media. La gomma sarà scelta in base all’utilizzo che vorrà farne il conducente:

  • Un pilota di cronoscalata per esempio preferirà una gomma morbida, poiché ha bisogno di uno pneumatico che si riscalda rapidamente in modo da avere un’aderenza ottimale sin dall’inizio.
  • Un pistardinvece preferirà una gomma media (addirittura dura) per avere uno pneumatico resistente in condizioni di guida difficili e prolungate.

 

La durata di vita di uno pneumatico semislick

 

La durata di vita di uno pneumatico da pista è difficile da valutare, poiché entrano in gioco numerosi fattori: guida del pilota, peso e potenza della vettura, rivestimento della pista, tipo di gomma utilizzata, temperatura esterna, condizioni di guida, ecc.

Dunque, un pilota che effettua sessioni di oltre 20 minuti consumerà gli pneumatici molto più rapidamente di chi rientra ai box quando sente che gli pneumatici sono troppo caldi.

Altro parametro: la pressione. Uno pneumatico gonfiato male (per eccesso o per difetto) si usura più rapidamente e irregolarmente rispetto a uno pneumatico gonfiato in modo corretto.

Per controllare l’usura dello pneumatico, si dovranno esaminare gli indicatori di usura presenti sul battistrada (come per i classici pneumatici da strada) e a volte anche sul fianco.

Usura su uno pneumatico Semi-slickDiritti d'autore foto © : Jean-Guillaume Thyere

Gli pneumatici semislick
VantaggiSvantaggi
    • Tenuta di strada
    • Si riscalda rapidamente
    • Distanze di arresto ridotte
    • Resistenza
    • Rigidità dei fianchi
    • Omologato per la strada
    • Meno caro di uno slick
          • Durata di vita limitata
          • Può essere necessario un secondo set di cerchi
          • Costo elevato
          • Forti sollecitazioni sugli organi di trasmissione e sulla scocca
            Pneumatici semi-slick : la selezione rezulteo
            BridgestoneRE070
            Federal595 RS-R
            HankookZ211
            MichelinPilot Sport Cup
            ToyoR888
            PirelliP Zero System Asimmetrico
            YokohamaA048
            MaxxisZR9 Victra